Aumenta la domanda di case

Aumenta la domanda di case che si concentra nella fascia di prezzo più bassa.

di Emiliano Sgambato

 

Mercato immobiliare in ripresa, residenziale in testa. Con la domanda delle famiglie che, anche grazie alla nova linfa dei mutui, rialza la testa. Ma gli effetti della crisi non scompaiono certo di colpo e le richieste sul mercato sembrano orientarsi verso la fascia bassa. O per lo meno polarizzarsi tra il mercato di lusso, meno colpito dalla crisi e sostenuto anche dall’estero, e il segmento medio-basso. Un dato che avvalora questa fotografia del mercato arriva da Tecnocasa, che evidenzia come la domanda sia aumentata soprattutto per le classi di prezzo più basse, complici da un lato il calo delle quotazioni che in pochi anni ha mangiato mediamente almeno un quarto del valore del residenziale e dall’altro la continua ricerca dello sconto e dell’occasione.

Rispetto alla media delle grandi città si discostano Roma, dove la maggioranza delle richieste riguarda immobili dal valore compreso tra 250 e 349 mila euro (26,9%); Milano e Firenze con una maggiore concentrazione nella fascia compresa tra 170 e 249 mila euro; Bologna dove incide maggiormente la fascia di spesa compresa tra 120 e 169 mila euro.Dall’analisi della disponibilità di spesa delle famiglie alla ricerca di un’abitazione a gennaio 2015 effettuata dal network immobiliare, è emerso che nelle città la richiesta si concentra per il 24,5% su case con prezzi fino a 119 mila euro (24,5%) e per il 23,1% nella fascia di spesa compresa tra 120 e 169 mila euro. «Rispetto ad un anno fa – sottolinea Tecnocasa – si nota un netto aumento della percentuale sulla classe più bassa (+5%). Dalla parte opposta, si evidenzia una diminuzione della percentuale di richiesta su tutte le altre fasce di spesa».

Negli altri capoluoghi di regione «si registra un aumento molto forte della percentuale di coloro che desiderano spendere fino a 119 mila euro: un anno fa incidevano per il 38,5%, adesso per il 44,6%. In diminuzione la percentuale di richieste in tutte le altre fasce di spesa, in particolare quelle comprese tra 120 e 169 mila euro e tra 170 e 249 mila». L’analisi, è la conclusione, «fa propendere per una futura contrazione dei valori».

http://www.casa24.ilsole24ore.com/art/mercato-immobiliare/2015-05-12/aumenta-domanda-case-concentra-131108.php?uuid=AbnkcS0L

Nessun commento ancora

Leave a reply